Sinestesie - Rivista di studi sulle letterature e le arti europee - Aprile 2012 Anno XI
    Cerca Feed Rss
Homepage Homepage | Associazione | Abbonamenti | Norme redazionali | Links
Letteratura Teatro Musica Libri Cinema Multimedia


SCRITTI DI POESIA
Carlo Felice Colucci, Le vane occasioni (ultimi versi), Alfredo Guida Editore, Napoli 2008, pagg. 79, € 9.50
a cura di Raffaele Piazza


Carlo Felice Colucci, molisano di nascita, è sempre vissuto a Napoli, svolgendo attività di medico e ricercatore, dedicandosi, tra l’altro, nel corso degli anni ’70 a interessanti studi sui ritmi circadiani, per cui ebbe consensi internazionali e pubblici, anche su riviste di lingua inglese. Le vane occasioni, il testo di Carlo Felice Colucci, che prendiamo in considerazione in questa sede non è scandito ed è preceduto da un’esauriente e acuta prefazione di Maria Luisa Spaziani e da una nota dell’autore stesso. La nota di Colucci al suo testo è venata da un forte pessimismo; in tale nota, il nostro, dopo aver detto che le dichiarazioni di poetica non gli sono mai piaciute, o meglio di trovarle inadeguate, afferma: «Se per Ghiannis Ritsos, l’Autore di Epitaffio, i poeti sono gli ‘inconsolabili consolatori del mondo’, per me restano solo ‘inconsolabili’, ma non consolano un bel niente».

Dice Colucci che la funzione della poesia è quella di appagare solo i poeti stessi, ma che la poesia in se stessa non serve a nulla. Il titolo di questa raccolta fa venire in mente quello montaliano di Le occasioni, testo famosissimo: qui si tratta sempre di occasioni, ma di occasioni vane, elemento del tutto in sintonia su quanto suddetto, sulla visione, della poesia da parte di Colucci. I componimenti di Le vane occasioni, sono tutti caratterizzati dalla presenza di un titolo, e formalmente sono tutti costituiti da una lunga strofa. Bisogna aggiungere che ogni singola composizione è caratterizzata da un fluire barocco (nel senso buono), dei versi in lunga ed ininterrotta sequenza, con scarsissima presenza di punteggiatura: poesia fluviale, dunque, quella che Colucci ci presenta, carattere che viene accentuato dalle dimensioni spesso notevoli degli stessi componimenti poetici.

Come scrive Maria Luisa Spaziani nella prefazione, leggendo questa raccolta, si è naturalmente colpiti dalla sua particolare prosodia che rende Colucci unico e riconoscibile tra i poeti contemporanei : la sua poesia è caratterizzata da un procedere ansimante, con continui inciampi ed ostacoli nel discorso. Programmatico il primo componimento intitolato Ad un poeta che credo d’esser: «Amico mio se d’esser poeta credi/ non sai che forse nessuno di noi due lo è/ voci mi dicono, arcane, la poesia/ ben altro è, cosa che mai ci appartenne...».

Anche in questo componimento ritroviamo lo scetticismo del poeta sulla poesia come valore; c’è un’incontroversibile ironia in questi versi in cui il poeta, dialogando con un interlocutore, di cui ogni riferimento resta taciuto, gli dice che egli crede solo di essere un poeta, ma che, alla resa dei conti forse non è poeta nemmeno il poeta stesso, la voce, l’io-poetante. Colucci qui è bravo a giocare con le parole, ad introdurci nel suo mondo fatto di scetticismo e anche nichilismo, in cui tutto viene messo in discussione, a partire dalla poesia stessa. Tutto, in questa poesia pare essere sotteso alla vanità delle cose e della vita: «...né/ tempi supplementari attendiamo, noi in/ città aliene dove al destino si gioca...». Uno stabile esercizio di conoscenza, quello di Colucci che nella raccolta tocca vari temi, dalla psicologia delle donne, alle Vittime del G.8, dalla giovinezza, all’amore.






SEGNALAZIONI INTERNAZIONALI



SEGNALAZIONI BIBLIOGRAFICHE
Studi e sogni di letteratura

di Francesca Favaro
Helianthus, Ibiskos Editrice Risolo


scheda dell'autore »



SEGNALAZIONI BIBLIOGRAFICHE
Tieste

di Ludovico Dolce
a cura di Stefano Giazzon
Edizioni RES





SEGNALAZIONI BIBLIOGRAFICHE
Antiche malìe

di Salvo Ballatore
Andrea Oppure Editore
€ 9,00


scheda dell'autore »



SEGNALAZIONI BIBLIOGRAFICHE
I liutai tedeschi a Napoli tra Cinque e Seicento

di Luigi Sisto
Istituto Italiano per la Storia della Musica 2010
€ 20,00


scheda dell'autore »



SEGNALAZIONI BIBLIOGRAFICHE
I troni in polvere

di Loredana Castori
Edisud, Salerno 2009
€ 22,00


scheda dell'autrice »



SEGNALAZIONI BIBLIOGRAFICHE
Racconti fantastici

di Igino Ugo Tarchetti
Millennium Editrice
€ 9,00


scheda informativa »



SEGNALAZIONI BIBLIOGRAFICHE
Registri stilistici.
Da Dante a Pirandello e altri del Novecento

di Giorgio Cavallini
Stefano Termanini Editore
pp. 208


scheda informativa »



SEGNALAZIONI BIBLIOGRAFICHE
La fiaccola sotto il moggio

edizione critica a cura di Maria Teresa Imbriani
Gardone Riviera, Il Vittoriale degli Italiani, 2009
pp. 229, € 48,00


scheda informativa »



SEGNALAZIONI BIBLIOGRAFICHE
Di Gessner felice alunno. Aurelio de’ Giorgi Bertola e la letteratura di lingua tedesca in Italia

di Roberta Delli Priscoli
Edisud, Salerno 2009
pp. 219, € 18,00


scheda informativa »



SEGNALAZIONI BIBLIOGRAFICHE
I fiori del deserto
Sbarbaro tra poesia e scienza con testimonianze inedite

di Lavinia Spalanca
Edizioni San Marco dei Giustiniani
pp. 188, € 20,00

scheda informativa »



SEGNALAZIONI BIBLIOGRAFICHE
Il racconto delle immagini
La fotografia nella modernità letteraria italiana

di Epifanio Ajello
Edizioni ETS, Pisa
pp. 240, € 25,00


scheda informativa »



SEGNALAZIONI BIBLIOGRAFICHE
Dante Alighieri
Rime giovanili e della Vita Nuova

a cura di Teodolinda Barolini
Note di Manuele Gragnolati,
Editore BUR Rizzoli, Milano
€. 11,50


scheda informativa »



SEGNALAZIONI BIBLIOGRAFICHE
Antologie

a cura di
Bianca Maria Da Rif e Silvio Ramat,
Edizioni Poligrafo


scheda informativa »



SEGNALAZIONI BIBLIOGRAFICHE
Il ciliegio e altri racconti

di Francesca Favaro,
ali&no editrice
pp. 90, €. 14,00


scheda informativa »



SEGNALAZIONI BIBLIOGRAFICHE
Rime e lettere di Battista Guarini

a cura di
Bianca Maria Da Rif,
Edizioni dell’Orso
pp. 608, €. 35,00


Omaggio al Prof. Arnaldo Santoli
Pasolini 1975-2005
Carlo Gesualdo tra tradizione e teatro

Iscriviti gratuitamente alla nostra newsletter per essere sempre aggiornato sulle novità e le iniziative di Sinestesie
REVUE des ÈTUDES ITALIENNES




MOD - Società italiana per lo studio della modernità letteraria Il Vittoriale degli italiani AIPI - Associazione Internazionale Professori di Italiano A.I.S.L.L.I. - Associazione Internazionale per gli Studi di Lingua e Letteratura Italiana Italinemo - Riviste d'italianistica nel mondo Quaderno annuale di Letteratura Italiana diretto da Mariarosa Masoero Metauro Edizioni


Homepage | Letteratura | Teatro | Musica | Libri | Cinema | Multimedia | Associazione | Informazioni legali | Privacy
Copyright © Associazione Culturale Sinestesie. Tutti i diritti riservati
Progetti Creativi. Graphic and Web Design