QUESTO SITO UTILIZZA I COOKIE E TECNOLOGIE SIMILI.

SU QUESTO DOMINIO UTILIZZIAMO I COOKIE PER MIGLIORARE I SERVIZI E L'ESPERIENZA DI NAVIGAZIONE A TE RISERVATA. SCORRENDO QUESTA PAGINA, CLICCANDO SU UN LINK O PROSEGUENDO LA NAVIGAZIONE, ACCONSENTI AL LORO USO. Per saperne di piu'

Approvo

Sommario - Numero 21 - Anno 6 - Ottobre 2017

 

 

ARTICOLO

 

TEMI NAUTICI E SCENE PISCATORIE

NELLO STATO RUSTICO DI GIAN VINCENZO IMPERIALI

Salvatore Puggioni

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ARCHIVIO

 

Anno 2017

 

 Numero 20- GIUGNO 2017

 

SGUARDI: SULL'ANTICO, DALL'ANTICO

A cura di Francesca Favaro

Università degli Studi di Padova

 

COMITATO SCIENTIFICO

Lorenzo Braccesi

Angelo Colombo- Université de Franche-Conté

Roberta Turchi - Università degli Studi di Firenze

 

 

La sezione Sguardi: sull’antico, dall’antico, si ripromette di indagare le intersezioni (non esclusivamente letterarie) fra antico e moderno che, intrecciandosi lungo i secoli, hanno caratterizzato la tradizione culturale europea e italiana, conferendole la forza di un’identità irrinunciabile.

 

 

Il titolo della sezione indica la prospettiva duplice a partire dalla quale si propone la ricerca: gli sguardi – dell’intelletto, dell’arte e dell’emozione – coinvolgenti l’antichità sono infatti senza dubbio gli sguardi degli studiosi ed emuli, degli artisti e degli scrittori che si volsero ai secoli trascorsi; tuttavia, altrettanto indubbio risulta il fatto che, grazie alla vitalità delle sue forme e dei suoi messaggi, l’antico abbia avvolto il moderno con una proiezione di sé, lo abbia chiamato a sé, in una sorta di appello, o, addirittura, in una sorta d’inconsapevole profezia, nello promessa di uno svelamento, di un avvenire le cui domande (talvolta, risposte), già l’antico recava annidate in sé.

 

Chi scrive dedica l’esordio di questa sezione alla professoressa Bianca Maria Da Rif, amica e studiosa appassionata, che a questo progetto avrebbe sorriso.